Comunicazioni dal Checkpoint


 
Il controllo delle QSL per l'aggiornamento  IOTA annuale è  regolarmente
terminato.

Era presumibile  che la  presenza del  Controllo Preliminare  ad  alcune
manifestazioni di rilievo, in particolare a Bologna, a Montichiari (BS),
Pompei (NA)  e Pordenone  contribuisse a  decongestionare il  check  nel
periodo critico  d'inizio anno.  Invece,  anche quest'anno,  sono  state
numerosissime le  richieste pervenute  in occasione  della  tradizionale
scadenza per  l'aggiornamento dei  punteggi in  vista delle  classifiche
IOTA.

Per quanto il tempo necessario  per effettuare il  controllo di 100  QSL
sia di  circa un'ora,  quest'anno le  operazioni  di accredito  si  sono
svolte con  maggiore celerità,  grazie soprattutto  alla sempre  maggior
diffusione  dello  IOTAMEM  -  il  programma  gestionale   appositamente
realizzato dall'RSGB ora  implementato dal software  di Michael  Daehne,
DF1ZN - ormai utilizzato dalla quasi totalità dei partecipanti.

A livello  statistico le  QSL controllate  sono state  10.964 contro  le
10.206 del 2004, le 8.229  del 2003, le  7.120 del 2002  e le 3.730  del
2001.

Come ampiamente  argomentato su  RadioRivista  (9/04, pagg.  50-52),  le
ragioni che hanno  consentito al  Programma IOTA  di raggiungere  questi
traguardi sono molteplici.  Fra le principali,  come sottolineato  dagli
stessi partecipanti, rientrano senza dubbio l'alto standard  qualitativo
raggiunto, nonché i bassi costi per il rilascio del Diploma.

Si ricorda che il costo del  Diploma IOTA (per chi utilizza il  software
IOTAMEM) è  di Euro  12,27, complessivo  della tassa  di  registrazione,
check delle prime 120 QSL, Record  Sheet,  aggiornamento del software  e
invio del  certificato. Maggiori  e  più dettagliate  informazioni  sono
disponibili alle pagine web http://www.425dxn.org/iota 

A seguito del notevole  incremento di partecipanti,  per poter avere  la
certezza di rispettare le scadenze imposte dall'RSGB HQ, si è  proceduto
a effettuare preliminarmente  il check di  tutte le  QSL, e  solo in  un
secondo momento a redigere  i fogli di  accompagnamento e restituire  le
cartoline.

Tutti i pacchetti con le QSL sono stati regolarmente inviati secondo  le
modalità indicate o  concordate successivamente. Se  avete preferito  la
restituzione delle cartoline via posta raccomandata o assicurata e se le
vostre QSL non fossero ancora arrivate, potrete "localizzarle" visitando
il sito  http://www.poste.it  alla  sezione "dovequando".  Se  desiderate
conoscere il  numero  di codice  corrispondente  al  vostro  invio,  non
esitate a inviare un e-mail a: <i1jqj@ari-r1.it>. 

Sempre  più  partecipanti   ricorrono  ormai  a   forme  di   spedizione
collettive, che in certi casi hanno assunto proporzioni davvero notevoli
(7-8 pacchetti  individuali spediti  in  un'unica scatola).  Alcuni  fra
questi "consorzi" hanno richiesto  il ritorno delle  QSL via corriere  a
carico del destinatario,  il che, a  conti fatti, è  venuto a costare  a
ciascun "consorziato" poco più che un'assicurata.

Come da  prassi  consolidata,  insieme alle  QSL  è  stato  inserito  un
dettagliato rapporto di riepilogo relativo  ad ogni singola  situazione,
oltre a una tabella riassuntiva  con indicati i  nominativi di tutte  le
QSL accreditate. Questa documentazione è  stata inviata gratuitamente  a
tutte  le   stazioni  italiane   che  hanno   provveduto  a   effettuare
l'aggiornamento, nell'intento di rendere ancor più leggibile la  propria
posizione dopo le varie operazioni, in particolare quelle relative  agli
"accrediti non  ancora  convertiti"  che  saranno  cancellati  d'ufficio
dall'RSGB subito dopo la pubblicazione delle classifiche per il 2005.

Quanti utilizzano il  software ufficiale IOTAMEM  avranno trovato  nella
busta anche  l'ultimissima  release (gratuita)  del  programma,  con  le
situazioni aggiornate  del proprio  punteggio nonché  della lista  delle
isole referenziate a febbraio 2005.

Per  utilizzare  il  nuovo  IOTAMEM  si  consiglia  di  reinstallare  il
programma, ovvero  sostituirlo  alla precedente  versione,  seguendo  le
istruzioni  contenute  nell'apposito   file,  e,  soprattutto,   tenendo
presente che si tratta di un programma  DOS. Pertanto, da DOS (e non  da
Windows!), occorrerà  posizionarsi su  A: e,  da qui,  dare il  comando:
MINSTALL C:   In  ogni caso,  se dovessero  esserci problemi,  anche  in
questo caso potrete inviare un e-mail a:  i1jqj@ari-r1.it. 

Con l'occasione si informa  che Michael Daehne,  DF1ZN ha realizzato  un
apposito software per  far girare  IOTAMEM sotto  Windows. E'  possibile
downloadare (sempre  gratuitamente)  il programma  da  www.rsgbiota.org:
provate  a  utilizzarlo  facendo   eventualmente  conoscere  le   vostre
impressioni, che saranno tenute in debita considerazione per le prossime
revisioni. Tenete presente che questo software non sostituisce  IOTAMEM,
ma si  integra  con quest'ultimo  e,  pertanto,  può  essere  utilizzato
solamente da quanti già posseggono IOTAMEM.

In ultimo, ma non per importanza, si desidera ringraziare  pubblicamente
tutti quanti hanno  voluto testimoniare la  propria stima e/o  esprimere
apprezzamento per il lavoro svolto.

Restando a disposizione per ogni amichevole collaborazione, si  augurano

Buoni DX a tutti.


Mauro Pregliasco, I1JQJ

Clicca per vedere le classifiche IOTA 2004

 

Mauro Pregliasco, I1JQJ
RSGB IOTA Committee Member
E-mail: i1jqj@ari-r1.it
_________________________
www.rsgbiota.org
www.eo19.dial.pipex.com/index.shtml
www.425dxn.org/iota
 




 

Clicca qui per scaricare il modulo 
per le richieste del diploma o degli aggiornamenti IOTA

 comprensivo del tariffario